Merletti di Berlino

Un punto di vista da Dagmar Henn.

Il pizzo è un delicato tessuto composto da filo piccolo e molti fori. Il risultato è facile da vedere attraverso. La Klöppelspitze sembra essere il modello quando le autorità statali occidentali servono ancora una volta le storie dei servizi segreti, come di recente a Berlino.

Naturalmente, il numero del copione era ancora più fragile. Dopotutto, basta visualizzare un singolo momento degli eventi ipotizzati per trovare un buco che rende l’intero tessuto obsoleto. Si dice che due persone si siano avvelenate alla maniglia della porta quando escono di casa – un paesaggio esilarante; una persona raggiunge la maniglia perché tiene le chiavi in mano e vuole bloccare la casa, e due persone la spinge approssimativamente da parte perché vuole assolutamente mettere la mano su questa maniglia decisiva della porta? Chiunque può verificare che questa scena è estremamente improbabile osservandola direttamente nel proprio ambiente.

Quindi avete fatto un po’ più sforzi nel caso di Changoshvili, ma la sceneggiatura rimane inadeguata….. anche se è riconoscibile il preludio alla decisione dell’AMA, che probabilmente annuncerà la fine della tradizione dei Giochi Olimpici (i farmaci USA-americani sono così indietro che solo la selezione politica dei partecipanti può garantire le vittorie attese?) L’espulsione di due diplomatici russi è solo una decorazione non diplomatica e dovrebbe servire soprattutto a sostenere la narrazione stessa.

Ma diamo un’occhiata ai dettagli. L’ufficio stampa dei servizi segreti Bellingcat sostiene che l’autore dell’omicidio dello zoo è entrato nel paese con un nuovo passaporto senza dati biometrici, e che questa è la prova che dietro di esso c’erano i servizi segreti militari russi. Le persone di SPIEGEL che diffondono questa affermazione non dovrebbero crederci: perché un servizio statale che ha pieno accesso a tutte le banche dati e ai documenti dovrebbe dotare i dipendenti di documenti provvisori?

Qualcuno crede seriamente che la BND invii i suoi cittadini all’estero con passaporti provvisori senza impronte digitali (validi anche qui per sei mesi)? Anche se è in grado di distinguere i documenti in cui tutto, davvero tutto è reale e perfetto, solo i dati personali non lo sono? Certo che no.

Un servizio segreto vero e proprio può anche fornire un passaporto vero e proprio falso con ingressi falsi o reali, che è stato in uso per due anni….. quindi perché un servizio russo dovrebbe usare passaporti inferiori con numeri di serie noti?

Conosco solo una storia in cui è stato usato un simile approccio idiota. Era nella filiale BND in Karlsstraße a Monaco di Baviera, dove si trovavano ogni sorta di aziende fittizie, ognuna dotata di una propria cancelleria, ma le lettere inviate da lì portavano sempre il marchio BND. Inerzia burocratica completa, ma stupida come Bolle, perché chiunque abbia mai trattato più ampiamente con le autorità sa che differiscono nella struttura dei loro numeri di pratica e possono essere riconosciuti da loro. I servizi russi, tuttavia, non hanno l’odore di speciale stupidità.

Molti dettagli creano solo ulteriore confusione. Bellingcat sostiene, e la stampa lo ripete, che la Glock 26 usata nell’attacco è stata acquistata in Estonia durante l’epoca sovietica. Quando la Glock 26 è arrivata sul mercato nel 1995 (1 ), tuttavia, l’Unione Sovietica aveva da tempo cessato di esistere. La persona arrestata sembra avere un’acconciatura diversa da quella dell’autore, che è presumibilmente visibile nei video. Tuttavia, uno dei primi articoli della SZ riferisce che, contrariamente alle aspettative, non è stata trovata alcuna parrucca, ma solo un tosatore….(2) Questa informazione non è apparsa da allora, e la parrucca prevista è stata trovata ovunque. All’inizio l’arrestato era un ceceno russo; nel frattempo un kazako sta scrivendo. E due adolescenti, che lo avrebbero visto lanciare la bicicletta nella Sprea, avrebbero informato immediatamente la polizia, rendendo così possibile un rapido arresto….. Beh, gli adolescenti che conosco non tirerebbero fuori i cellulari perché qualcuno getta una bicicletta in acqua….. la scena del crimine dell’omicidio è a 300 metri di distanza; avrebbero potuto vederlo solo se avessero seguito l’assassino in seguito. Ma questo sarebbe stato riportato con certezza…..

Il sospetto avrebbe avuto una grande quantità di denaro (3) nella sua camera d’albergo. Questo è il prossimo punto di confusione. Certo, i servizi russi di oggi non sono più quelli dell’Unione Sovietica, ma le agenzie di sicurezza sono molto conservatrici sul comportamento di base, e a questo punto c’è una differenza culturale tra la variante russa e, ad esempio, quella statunitense.

Gli americani si fidano di quello che hanno comprato. I russi sono più propensi a contare sulla lealtà. Questo può avere qualcosa a che fare con il fatto che le autorità statunitensi sono convinte di offrire i prezzi più alti e i fondi russi sono modesti rispetto a loro, ma in ogni caso non avrebbe senso commissionare qualcuno con un atto un po’ critico come l’omicidio e poi lasciarlo andare in giro al di fuori della propria sfera di influenza. Anche se ci fosse stato un ordine di questo tipo e sarebbe stato pagato, il pagamento sarebbe avvenuto solo dopo la restituzione. Infatti, cosa impedirebbe all’autore del crimine prima di raccogliere la ricompensa per il crimine e poi di argentare ulteriormente le sue conoscenze altrove? Inoltre, chiunque abbia visto più di due detective story sa che il pagamento viene effettuato solo dopo l’esecuzione, ma che il sospettato è stato arrestato prima di raggiungere la sua sistemazione (4). Allora, chi ha consegnato i soldi al presunto colpevole e quando? Si sospetta inoltre che non vengano menzionati né l’importo né la valuta…..

Secondo la dichiarazione del Presidente russo Putin alla conferenza stampa di Parigi, c’è stato un mandato d’arresto russo e una richiesta di estradizione contro la vittima, alla quale, tuttavia, la Repubblica federale non ha reagito. Tuttavia, questo potrebbe non essere stato l’unico mandato d’arresto con una richiesta di estradizione contro la cecena georgiana; la Georgia avrebbe emesso anche un mandato d’arresto internazionale contro di lui nel 2016 (5). L’ambasciata georgiana non ha commentato la questione, ma il fatto che Khangoshvili appartenesse alle immediate vicinanze dell’ex presidente georgiano Saakashvili e lo seguisse in Ucraina, e che anche Saakashvili stesso abbia un mandato di arresto, non lo rende improbabile (6).

Georgia, ma nella lettura locale, questi sono i buoni; perché allora un tale mandato è stato ignorato tanto quanto quello russo? Sebbene la domanda di asilo di Khangoshvili sia stata respinta già nel marzo 2017?

In ogni caso, l’attuale governo georgiano non è più così affezionato ai jihadisti. Mentre solo sotto Saakashvili un centinaio delle sole 7000 persone di un gruppo etnico di casse, di cui faceva parte Khangoshvili, ha lasciato la Siria per entrare nella SI (7), i programmi educativi vengono ora utilizzati per ridurre il numero di seguaci, e sono pochi quelli che cercano la loro salvezza nel terrorismo.

Più esilarante in questo contesto è un articolo del Daily Beast (8), un sito web di US boulevard, da settembre. Egli chiama Khangoshvili un agente che ha lavorato sia per la CIA che per la BND – fino a che punto si può seguirlo – ma poi finge come se questo fosse incompatibile con un’attività di terrorista islamico….. un certo Bin Laden, come è noto, era anche più a lungo al servizio della CIA, e il principe ereditario saudita Mohamed Bin Salman ha persino dichiarato in un’intervista con “The Atlantic” che l’intera attività missionaria saudita, che ha portato bellezze come Boko Haram nel mondo in primo luogo, era stata avviata su richiesta degli Stati Uniti (9).

Secondo questo articolo, Changozhvili viveva in un hotel di fronte alla mostruosa nuova sede della BND; un dettaglio che, se è vero, solleva subito dopo la questione da cui ha finanziato questa forma non proprio economica di alloggio. Una delle tante domande senza risposta, oltre al motivo per cui è stato rimosso dalla lista delle persone in pericolo dalla LKA di Berlino, a cosa stava facendo in Ucraina, e perché un presunto ceceno non islamico è stato ucciso mentre si recava in una moschea che, a quanto pare, non visita e certamente non così regolarmente che la strada si offre per un attacco….. La giornalista russa Marina Perevoskina scrive in ogni caso che gli abitanti della valle di Pankisi in Georgia lo hanno definito il ‘capo dei Wahabis’ nel 2012 (10).

Può darsi che la Russia abbia avuto un interesse per questa persona, ma i russi sono strani nei loro rapporti con i terroristi e sono felici di processarli, perché è abbastanza interessante chi altro c’entra (ricordiamo che negli ultimi anni non c’è mai stato nessuno in Occidente che potesse essere processato, quindi la verità su ciò che è successo non sarà mai chiarita? ). La domanda non posta in questa storia è: chi altro avrebbe potuto avere un movente per questo omicidio?

Uno sguardo al 2012, in un luogo (in realtà un lago) chiamato Lopota (11) aiuta. Nel cosiddetto incidente di Lopota, i terroristi islamici avevano preso in ostaggio un gruppo di residenti locali; ci furono tentativi di negoziare, ma alla fine ci fu un’importante sparatoria che costò la vita a undici dei terroristi. Ci sono diverse versioni dei retroscena di questo incidente. In ogni caso, l’avvocato georgiano per i diritti umani Nanuashvili ha affermato in un documento di 800 pagine che 120 casse, ceceni e altri caucasici del Nord Caucaso erano stati assemblati dal dipartimento antiterrorismo del Ministero dell’Interno georgiano, che sono stati poi addestrati da veterani ceceni e georgiani e poi inviati nel vicino Daghestan; certamente non per raccogliere fiori.

Qualcosa deve essere andato storto, così che una parte delle truppe ha cercato di arrivare in Daghestan da soli. Changozhvili appare in questa storia come dipendente del suddetto dipartimento antiterrorismo; le sue azioni nella seconda guerra cecena, tuttavia, fanno apparire del tutto possibile che fosse uno degli allenatori di questa truppa del terrore.

Saakashvili è stato il presidente georgiano che ha iniziato la guerra nel 2008. A quel tempo, la FAZ ha visto questo come un “aiuto del tiratore dalla Georgia” per il candidato repubblicano John McCain (12). Con una così stretta vicinanza, è difficile presumere che la creazione di una forza terroristica così forte si verificherebbe senza che tutti i servizi possibili ne siano a conoscenza. E’ concepibile che la parte russa si sia accorta di questi preparativi e abbia reso Saakashvili chiaro ma conciso se avesse continuato a perseguire questo piano, la prossima volta che i carri armati russi non sarebbero più tornati a Tbilisi; Saakashvili aveva poi abortito il piano, ma non tutti gli interessati erano d’accordo. In questa variante vengono risolte alcune delle contraddizioni sull’incidente di Lopota, ma non è chiaro per quale dei due clienti nominati nel Daily Beast Changoshvili fosse attivo all’epoca.

Ora la questione del movente. Non ci si deve lasciarsi influenzare dal comportamento degli Stati Uniti con gli attacchi dei droni, in realtà gli agenti si uccidono molto raramente. Lo spionaggio nel suo complesso è la sorellastra della diplomazia, e se si usano le armi, allora qualcuno ha già fatto qualcosa di sbagliato in precedenza. Quindi, quale sarebbe una ragione ragionevolmente razionale per togliere Changoshvili dalla circolazione?

Lopota fornisce un motivo del genere. Qualunque dei due servizi fosse coinvolto nell’addestramento di questa truppa, Changoshvili conosceva dettagli che potevano diventare spiacevoli. Uno dei due candidati è sotto pressione nel suo paese perché alcune parti del governo non sostengono più la precedente linea di ricorrere generosamente ai terroristi wahabiti per perseguire obiettivi geopolitici. Inoltre, Khangoshvili era attivo anche nel pacchetto di Saakashvili in Ucraina, che fornisce lo sfondo al dramma dell’impeachment attualmente in corso negli Stati Uniti. Tuttavia i fatti si combinano, se ha lavorato di più per la CIA o di più per la BND, era una questione in sospeso che doveva essere tagliata.

Come è consuetudine in questi casi, la verità sarà visibile solo dopo che i documenti associati sono stati rilasciati; ciò potrebbe richiedere altri 25 anni. Fino ad allora, una stampa funzionante dovrebbe in realtà dirigere l’attenzione sui buchi nel tessuto e tenere conto del fatto che ognuna di queste storie può essere raccontata in un modo completamente diverso.

Si preferisce essere decorato con pizzi a tombolo, sia da Washington, Londra o Berlino.

Fonti:

  1. https://de.wikipedia.org/wiki/Glock-Pistole
  2. https://www.sueddeutsche.de/politik/russland-berlin-mord-kalter-krieg-1.4576536
  3. https://www.tagesspiegel.de/politik/in-berlin-moabit-erschossener-georgier-der-raetselhafte-zelimkhan-k-und-die-verwicklung-russischer-geheimdienste/24942718.html
  4. https://www.heise.de/tp/features/Blutrache-unter-Tschetschenen-oder-noch-ein-Geheimdienstattentat-4506337.html
  5. https://aif.ru/politics/world/polevoy_komandir_podruchnyy_basaeva_kto_takoy_zelimhan_hangoshvili
  6. https://www.bpb.de/265379/analyse-saakaschwili-aerger-ist-sein-geschaeft
  7. https://www.researchgate.net/publication/322165352_ISLAMIC_FUNDAMENTALISM_AND_ITS_INFLUENCE_ON_YOUTH_IN_GEORGIA
  8. https://www.thedailybeast.com/zelimkhan-khangoshvilis-murder-in-berlin-the-untold-story-of-a-chechen-jihadist-turned-secret-agent
  9. https://www.theatlantic.com/international/archive/2018/04/mohammed-bin-salman-iran-israel/557036/
  10. https://www.mk.ru/incident/2019/12/05/ubityy-v-berline-chechenec-vozglavlyal-pankisskiy-dzhamaat.html
  11. https://en.wikipedia.org/wiki/Lopota_incident
  12. https://www.faz.net/aktuell/politik/machtwechsel-in-amerika/mccain-holt-auf-schuetzenhilfe-aus-georgien-1680365.html

Grazie all’autore per il diritto di pubblicazione.

+++

Riferimento dell’immagine: Werner Spremberg/ Shutterstock

+++

KenFM si sforza di ottenere un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i contributi degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista editoriale.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni sulle opzioni di supporto possono essere trovate qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora puoi sostenerci anche con i Bitcoins.

Indirizzo BitCoin: 18FpEnH1Dh83Gh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort