Virus, divieti e il sorriso di Angela Merkel

Un commento di Bernhard Loyen.

Due discussioni dominano gli ultimi giorni. Il Coronavirus e la situazione dei rifugiati a Lesbo. Come si creano nella popolazione irritazioni, insicurezza e persino stati d’animo aggressivi? Attraverso un reporting manipolativo a vari livelli.

Prendiamo il coronavirus, per esempio. Quello che era ancora un grande titolo di testa per il giornale BILD del 10 marzo, cito: “Banging in the Union faction! (1), è stato confermato ieri alla conferenza stampa congiunta del Cancelliere con il Ministro della Salute Jens Spahn in una clausola subordinata non concordata.

La foto si legge come segue, cito: “dal 60 al 70 per cento delle persone in Germania saranno infettate dal virus corona”, ha detto il cancelliere Merkel (65, CDU) poco dopo l’inizio della riunione del gruppo parlamentare. C’è stato silenzio nella fazione, i partecipanti alla relazione (1) e la gioia nella redazione di Bild. Il tempo del panico chiama.

Nella conferenza stampa di ieri, dopo soli tre minuti, ha formulato le seguenti frasi, cito: “Inoltre, bisogna capire che se il virus è presente e la popolazione non ha ancora alcuna immunità a questo virus, non esistono possibilità di vaccinazione, e nessuna possibilità di terapia, allora un’alta percentuale, dicono gli esperti, del 60-70% della popolazione, sarà infettata fintanto che questa condizione continua (…) (2)

Il Cancelliere ha almeno menzionato la fonte della sua mezza conoscenza, gli esperti. Si riferiva, per esempio, al virologo Christian Drosten della Charité di Berlino. Drosten ha spiegato il fenomeno già il 28 febbraio, citando: “È probabile che il 60-70 per cento delle persone si infetti, ma non sappiamo in quale tempo” (…) “Potrebbero volerci due anni o anche di più”, ha continuato. L’infezione è problematica solo se si verifica in un tempo breve e compresso. “Pertanto, le autorità stanno facendo tutto il possibile per individuare e rallentare l’insorgenza di focolai”. (3) Ciò significa che molte persone sono portatrici del virus in modo naturale, il che non significa automaticamente che si ammaleranno di esso. Tuttavia, in quanto portatori di virus, possono inavvertitamente trasmetterlo in modo puramente teorico.

Questa normalità, confermata dal Cancelliere, viene però allo stesso tempo trasformata nell’anormale dalla politica e dai media corrispondenti. L’idea ovvia di rimanere a casa con una costellazione di base indebolita è contrastata dal presupposto che l’ignoto conosciuto sia attualmente portato a casa da milioni di cittadini. La conseguenza da parte dei politici è quindi il divieto. Ai cittadini responsabili è ora vietato prendere decisioni responsabili sotto la propria responsabilità.

La conseguenza: il lavoro, la scuola e la vita culturale si arrestano con il tratto di penna, cioè con ordini corrispondenti, in alcuni casi anche in profondità nelle strutture sociali. La tendenza è in aumento. Alcune regioni sono già eccessivamente tassate e provano volontariamente l’emergenza. A Neustadt an der Dosse, 2200 persone su 3800 abitanti sono volontariamente e in buona salute in quarantena domestica (4). La maggioranza dei cittadini, tuttavia, reagisce irritata dalla politica dell’informazione fino a ieri. Infastiditi, inorriditi, ma cosa possono fare? Se necessario acquisto panico, ad esempio se Aldi-Nord offre gel disinfettante e spray per 1,65€ ciascuno il 09.03. Ma per favore, ogni cliente per ogni visita di una filiale solo tre bottiglie ciascuno (5).

Allora, cosa fare? Proprio questa domanda è quella decisiva. Il cittadino può solo sottomettersi al divieto? Quanto è stato scandaloso il fatto che il governo cinese abbia emesso ordini di quarantena all’inizio dell’anno. I malvagi leader cinesi stanno imprigionando i loro cittadini. Misure di dittatura, disumanità, si crea un gigantesco gulag di sorveglianza. Com’era ancora a metà febbraio da parte del governo federale, cito: “Non abbiate paura di Corona! La Germania è ben preparata: Abbiamo un ottimo sistema di allarme per le malattie, un sistema di segnalazione e piani di pandemia che verrebbero seguiti in caso di emergenza. (6)

Ora la grande incertezza si sta lentamente insinuando nella coscienza di molti tedeschi. Che cosa il malvagio Politburo cinese si aspettava e pretendeva dai suoi cittadini, ora anche in questo paese liberale? Fino a che punto, in che misura i rimproveri ai cittadini possono essere esauriti? Per quanto tempo ancora le spiegazioni amichevoli possono convincere milioni di cittadini? Quali misure sono ancora necessarie? Come affronteranno i media le nuove esigenze di Berlino? Dopo la conferenza stampa di ieri del Cancelliere e del Ministro della Salute, BILD ha riassunto la situazione. Durezza e sentimento da parte del governo federale. Prima il ministro, cito:

Spahn spiega il comportamento corretto. Spahn ha sostenuto l’appello della Merkel: “Dobbiamo tutti rinunciare a un pezzo di vita quotidiana per proteggere i gruppi a rischio dal virus”. Raccomanda un comportamento di base come se si sapesse che la persona di fronte ha l’influenza. E giustifica: “Non perché l’influenza e la Corona sono la stessa malattia. ma perché i percorsi sono molto simili”. Ciò significa: lavarsi le mani regolarmente, starnutire nell’incavo del braccio, tenere le mani lontane dal viso e astenersi dallo stringere le mani. “Una stretta di mano è un bel gesto…”, dice Spahn (7).

E poi è arrivato il momento del Cancelliere, che sa esattamente come riconciliarsi, impressionare e ottenere le masse tedesche alle sue spalle con una frase, cito: Merkel lo interrompe: “Forse ora potete guardarvi negli occhi un po’ più a lungo e sorridere. (7). Incantevolmente non è vero. Riassumendo: quando i diritti democratici fondamentali sono costretti a essere limitati, non arrabbiatevi, sorridete e ricordate le parole del Cancelliere. Questo promuove il processo di guarigione interiore con potenziale carico virale.

I rapporti sulla diffusione mondiale del virus corona sono strettamente collegati ai dati del sito interattivo del John Hopkins Institute (8). Sono considerati un metro di valutazione e quindi di serietà. Per la Germania, attualmente (al 12.03. 09:00) sono confermate quasi 2000 persone infette, oltre a tre decessi. 81000 persone infette confermate sono elencate per la Cina, con quasi 3100 decessi. A memoria d’uomo: secondo le statistiche, la Cina ha circa 1,38 miliardi di abitanti. La Germania ha circa 83,2 milioni di abitanti.

Il cittadino che pensa in modo indipendente continua ad essere irritato dalla veemenza delle raccomandazioni e delle misure, facendo riferimento alle cifre attuali. Il virologo Drosten è citato in Spiegel riguardo alle sfide future per la società come segue: “La maggior parte delle persone non capisce che sono proprio loro ad essere a rischio”, dice il virologo Drosten. Con questo intende il gruppo a rischio degli anziani e delle persone con patologie preesistenti.  Citazione: “Hanno sentito la notizia e stanno già affrontando il tema del coronavirus, ma non lo raccontano a se stessi. Pertanto, è importante parlare subito con i genitori o i nonni e comunicare loro la gravità della situazione. “Ma questo significa anche che tutti devono cambiare il loro comportamento adesso”, dice Drosten. “I bambini non dovrebbero essere affidati alla nonna e al nonno per la cura fino a settembre, ottobre”. (9)

Questo è ciò che si raccomanda. Come deve essere attuato nella nostra struttura sociale, sulla base delle politiche degli ultimi decenni? Pensionati solitari dimenticati dalla società dell’ego. Famiglie con due lavoratori essenziali e il sistema di sostegno dei nonni. Singoli professionisti con gli stessi problemi. Le vittime di una politica passata, diventano di nuovo vittime della politica attuale.

La misura in cui tali politiche dividono la società ad altri livelli è stata recentemente dimostrata dal dibattito sul clima. Ora Dieter Nuhr voleva mettere un sorriso sul suo volto per il suo lavoro. Ha twittato che con lo 0,0001% delle persone colpite in Germania, gli piacerebbe molto esibirsi dal vivo (10). In altre parole, il grido d’aiuto, devo guadagnare soldi. Attenzione, questo significa bestemmia verso il nostro governo, il tema, la serietà per certi ambienti oggi. Si è rivelato un negazionista del virus. La bandiranno dalla professione?

Vorrei menzionarlo brevemente. Nel novembre 2019 l’Istituto Robert Koch, consultato per l’ultima volta con piacere, ha informato su un argomento simile, cito: secondo le stime attuali, in Germania si contano fino a 600.000 infezioni ospedaliere all’anno. Questo è il risultato di un nuovo studio pubblicato dall’Istituto Robert Koch (RKI). Il numero di decessi causati dai germi ospedalieri è stimato tra 10.000 e 20.000 all’anno (11). Purtroppo non sono stati trovati dati su quante persone si sono portate a casa questi germi, riconosciuti o sconosciuti, e sui problemi che ne sono derivati.

Nel luglio 2019 la Fondazione Bertelsmann, l’ufficio stampa della lobby del governo tedesco, ha lanciato il seguente studio, cito: “Una migliore assistenza è possibile solo con la metà degli ospedali. Ci sono troppi ospedali in Germania. Una netta riduzione del numero di ospedali dagli attuali 1.400 a ben meno di 600 migliorerebbe la qualità dell’assistenza ai pazienti e allevierebbe le attuali strozzature nell’offerta di medici e personale infermieristico (12). Brigitte Mohn, figlia dell’amica del cancelliere Liz Mohn, anch’essa nel comitato esecutivo della Bertelsmann Stiftung, è citata: La riorganizzazione del panorama ospedaliero è una questione di sicurezza del paziente e deve soprattutto perseguire l’obiettivo di migliorare la qualità delle cure. In realtà, questo nuovo linguaggio significa privatizzazione degli ospedali, riduzione dei posti letto, taglio dei posti di lavoro, ulteriore rafforzamento del quadro professionale. In altre parole, lo smantellamento del sistema sanitario tedesco. Questo calcolo è stato fatto senza il virus. Che ci siano abbastanza soldi lo dimostra l’attuale provvedimento del governo, cito: 1 miliardo contro Corona del Bundestag. Il leader della fazione sindacale Brinkhaus promette fino a 1 miliardo in più per le misure contro il virus corona (13).  Altre domande?

In che modo il rapporto di Tagesschau di ieri ha trasmesso l’offensiva di Merkel e Spahn (14)? Il Cancelliere aveva chiesto la solidarietà tra i cittadini nella crisi della corona. Soprattutto per quanto riguarda coloro che sono particolarmente a rischio, come gli anziani e i concittadini malati cronici.

La Cancelleria ha dettato, cito: “Entrambi hanno accettato ulteriori restrizioni nella vita quotidiana. Il Cancelliere ha parlato di una situazione straordinaria. Alla fine del discorso, però, parole concilianti del Cancelliere, in questi giorni e settimane difficili per noi cittadini, cito: “La nostra solidarietà, la nostra ragione, il nostro cuore l’uno per l’altro sono già messi a dura prova, e spero che riusciremo a superare questa prova (14). Quello che le parole “nostro” e “noi” dalla bocca dei politici hanno significato negli ultimi anni dovrebbe far suonare i campanelli d’allarme.

In sintesi, per decenni questo Stato è stato smantellato, polverizzato nelle sue strutture originarie, al fine di limitare massicciamente i cittadini nei loro diritti fondamentali nella situazione attuale, per poi esigere la piena solidarietà con la politica e le corrispondenti decisioni e misure attraverso i media appropriati. Come si chiama una cosa del genere, un sistema del genere? La democrazia?

Ora a Lesbo e alla situazione dei rifugiati. Per la mattina del 12.03 sono in corso, secondo i dati di John Hopkins, per la Grecia (stato 09:00h) 99 infetti confermati. Non ci sono stati ancora morti. Si presume che nel campo profughi vivano in condizioni disumane un incredibile numero di 18000 persone. Una vergogna, derivante dalle guerre iniziate dalla NATO negli ultimi decenni, con la partecipazione per lo più tedesca e le sanzioni economiche forzate. Operazioni di mantenimento della pace. La pace interiore della nostra società si sta sgretolando immensamente. Cosa dobbiamo fare, come dobbiamo agire? Portare più rifugiati in Germania in termini percentuali? Continuare a fingere politicamente a metà e inaffidabilmente di essere solidali con i greci sul campo? Tempi terribili portano disgustose creazioni di parole. La gestione dei rifugiati è quindi appropriata.

Ora hanno letto e sentito parlare delle misure e delle necessità riguardanti il problema del coronavirus in Germania. Quale problema sorgerebbe se si confermasse un’infezione da corona sull’isola di Lesbo? Nelle notizie degli ultimi due giorni non c’erano informazioni al riguardo.

Ora, tuttavia, n-tv e Springers Welt (15) hanno segnalato una prima infezione da corona confermata sull’isola greca di Lesbo. No, non nel magazzino, ma presso una commessa di un supermercato locale. E ora? Perché il quadro tace, con i suoi informatori in cancelleria? Il governo federale ne è al corrente? Non è vero, mentire? Citazione n-tv: Ci sono altri quattro casi sospetti sull’isola, due dei quali nel campo profughi (16). L’articolo greco è collegato (17), così come i pochi altri giornali che ne hanno parlato (18) (19).

Nessuno desiderava questo inizio d’anno. Il mondo sta girando sulla ruota della follia. Per decenni, la maggior parte dell’umanità è stata mentalmente sedata dalla perfida tattica dell’irrigazione continua con le stronzate. Teppisti creati. Decenni l’inclinazione criminale delle persone cattive ha portato l’alimentazione ad un livello puramente dannoso. Dipendenze create. Ora è tutto molto triste.

La natura non conosce l’abbondanza, l’uomo si rende superfluo.

Qualcosa di bello da finire? Sì, i tempi di Corona possono portare notizie gioiose. Cold Response 20 è un’esercitazione militare condotta dalla Norvegia nel nord della Norvegia nel marzo 2020 (20) Ora è stato annunciato, cito:

La fine di un’importante esercitazione militare tra gli Stati Uniti e diverse nazioni europee è stata annullata come “misura precauzionale”, e la partecipazione degli Stati Uniti a un’altra esercitazione sarà ridotta in mezzo alla diffusione del virus corona, il comando europeo degli Stati Uniti ha annunciato mercoledì. È solo l’ultima grande esercitazione militare, che è stata annullata, limitata o posticipata a causa delle crescenti preoccupazioni per la pandemia. Anche il movimento del personale militare statunitense in Europa, Asia e Medio Oriente è stato soggetto ad alcune restrizioni più severe per prevenire la diffusione del virus, e si prevedono ulteriori restrizioni. (21).

Ogni cittadino amante della pace sa cosa significa questo, deve significare.

Defender 2020, la più grande provocazione della NATO alla Russia dalla fine della guerra fredda, deve essere dichiarata immediatamente finita nella pianificazione e nell’attuazione in corso.

Una dichiarazione chiara, cioè una conferenza stampa, deve essere tenuta questa settimana da Annegret Kramp-Karrenbauer, Heiko Maas e Angela Merkel su questi sviluppi e necessità.

(Nota editoriale 12.03., 14:45: la manovra militare Defender Europa 2020 sarà congelata a causa dell’epidemia di corona)

La guerra è una malattia della civiltà. Un virus potrebbe temporaneamente sconfiggerlo. Una breve soddisfazione per tutte le persone che da anni scrivono, parlano, filmano, educano alla pace.

In diretta.

Fonti:

  1. https://www.bild.de/politik/inland/politik-inland/coronavirus-kanzlerin-merkel-60-bis-70-prozent-in-deutschland-werden-sich-infizi-69317208.bild.html
  2. https://www.youtube.com/watch?v=7HXrhgrCj24
  3. https://www.sueddeutsche.de/gesundheit/krankheiten-experte-erwartet-60-bis-70-prozent-infizierte-in-deutschland-dpa.urn-newsml-dpa-com-20090101-200228-99-108884
  4. https://www.spiegel.de/panorama/coronavirus-in-neustadt-in-brandenburg-eine-stadt-steht-still-a-07c32428-02f7-49b2-b36b-00b984b315be
  5. https://twitter.com/TeamKenFM/status/1236980785325977600
  6. https://twitter.com/cducsubt/status/1231996332182843398
  7. https://www.bild.de/politik/inland/politik-inland/merkels-erster-grosser-corona-auftrit-live-bei-bild-69328164.bild.html
  8. https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6
  9. https://www.spiegel.de/gesundheit/diagnose/coronavirus-kinder-nicht-mehr-zu-oma-und-opa-bringen-wie-schuetze-ich-gefaehrdete-personen-a-57989487-5608-4a4d-ac40-52d01ffe0233?utm_source=pocket-newtab
  10. https://twitter.com/dieternuhr/status/1237375782911172609
  11. https://www.tagesschau.de/inland/infektionen-101.html
  12. https://www.bertelsmann-stiftung.de/de/themen/aktuelle-meldungen/2019/juli/eine-bessere-versorgung-ist-nur-mit-halb-so-vielen-kliniken-moeglich/
  13. https://twitter.com/ARD_BaB/status/1237406009628426240
  14. https://www.tagesschau.de/multimedia/sendung/ts-36071.html
  15. https://www.welt.de/politik/ausland/plus206462549/Corona-auf-Lesbos-Dann-haben-wir-hier-eine-Katastrophe.html
  16. https://www.n-tv.de/mediathek/videos/politik/Sorge-vor-Coronavirus-in-Gefluechtetencamp-waechst-article21632034.html
  17. https://stonisi.gr/post/7463/epivevaiwnetai-to-kroysma-koronoioy-realtime
  18. https://medicalxpress.com/news/2020-03-coronavirus-case-greek-island-housing.html
  19. https://kurier.at/politik/ausland/griechenland-meldet-erste-corona-infizierte-auf-lesbos/400778444
  20. https://forsvaret.no/en/coldresponse
  21. https://edition.cnn.com/2020/03/11/politics/us-military-europe-coronavirus/index.html

+++

Si ringrazia l’autore per il diritto di pubblicare l’articolo.

+++

Fonte dell’immagine: b.loyen/privato

+++

KenFM si sforza di ottenere un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i contributi degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista della redazione.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni su ulteriori possibilità di supporto qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora potete anche supportarci con Bitcoins.

Indirizzo BitCoin:18FpEnH1Dh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort