Un altro blocco: Prossimo turno di ridistribuzione di Ernst Wolff

Un commento di Ernst Wolff.

Il governo federale ha annunciato un altro blocco domenica. Si può già dire: Le misure ordinate oltre Natale e Capodanno non contribuiranno certo a migliorare lo stato di salute della popolazione del Paese. Al contrario, molte delle misure sono inquietanti, spaventose e logoranti per le persone colpite, indebolendo le loro difese e rendendole persino più suscettibili alle malattie.

Chiunque creda che ciò sia dovuto al dilettantismo o all’impotenza di chi è al potere di fronte a una nuova e finora sconosciuta malattia, probabilmente si sbaglia. Dietro le misure ci sono il calcolo e il metodo: Ciò a cui assistiamo attualmente indica l’incapacitazione e l’intimidazione deliberata della popolazione e l’istituzione di una regola arbitraria con l’obiettivo di abbattere la resistenza sociale di fronte all’incombente catastrofe nel settore economico e finanziario.

Il suo declino è stato estremamente accelerato nel 2020. Dopo che la recessione iniziata con forza in primavera ha causato un grave crollo, i responsabili, a differenza degli anni precedenti, non hanno di fatto sostenuto l’economia, ma l’hanno deliberatamente strangolata con il pretesto di combattere una malattia. Poiché il sistema attuale è nella sua fase finale, hanno ovviamente pianificato di utilizzare questo inevitabile crollo per una gigantesca operazione di saccheggio.

Mai come quest’anno sono stati creati e incanalati nelle tasche degli ultra-ricchi così tanti soldi. Mai prima d’ora la classe media è stata deliberatamente messa in difficoltà e gettata sotto i piedi delle grandi imprese come nel 2020, e mai come negli ultimi dieci mesi la disuguaglianza sociale è stata esacerbata in modo così inimmaginabile.

Poiché questo sviluppo sta generando una notevole resistenza sociale e mettendo in pericolo le strutture di governo esistenti, coloro che siedono alle leve del potere stanno ovviamente usando tutti i mezzi a loro disposizione per consolidare la loro posizione.

A ciò si aggiungono la restrizione della libertà di espressione, che quest’anno è stata portata avanti in modo senza precedenti, e la restrizione della libertà di riunione, che non è mai stata ridotta come nel 2020. A ciò si aggiungono le costanti misure arbitrarie contro l’intera popolazione, l’espansione della sorveglianza e la distruzione mirata della classe media, che il nuovo isolamento sta uccidendo in misura considerevole.

Quello a cui stiamo assistendo in questi giorni è l’introduzione della prossima fase superiore di questa dittatura arbitraria. La sua scala, tuttavia, è probabilmente molto più ampia di quanto abbiamo visto in precedenza. Coloro che impongono il coprifuoco notturno non si preoccupano più di avere giustificazioni mediche anche solo a metà strada, terrorizzano la popolazione in modo aperto, fisicamente e mentalmente, testano la loro conformità e vedono fino a che punto possono spingersi con le loro misure.

Per chi pensa che tutto questo sia una teoria del complotto, date un’occhiata a quanto è stato deciso giovedì scorso presso la sede della Banca Centrale Europea (BCE) a Francoforte: Mentre i media e i politici facevano pressione e tenevano la gente sulle spine per l’imminente chiusura, sono state prese le seguenti decisioni, tra le altre:

Il nuovo denaro creato nell’ambito del programma di emergenza pandemica sarà aumentato di mezzo trilione di euro fino a 1,85 trilioni di euro, e le banche commerciali della zona euro potranno ora prendere in prestito denaro dalla BCE a tassi di interesse negativi da trasferire come prestiti ai loro clienti, non solo fino al giugno 2021, ma fino al giugno 2022. Inoltre, il termine per ulteriori acquisti mensili di miliardi da parte della BCE è stato prorogato di un anno almeno fino al 2023.

Per coloro per i quali questi numeri non significano molto perché non hanno familiarità con il settore finanziario: Questi importi non stabilizzeranno il sistema in modo permanente, né salveranno le piccole e medie imprese in difficoltà. Ancora una volta andranno direttamente nelle tasche degli investitori ultra-ricchi che li useranno per alimentare l’attuale casinò finanziario a proprio vantaggio.

In altre parole: la grande ridistribuzione passa al prossimo turno.

I libri “Ernst Wolff spiega il sistema finanziario globale” e “Weltmacht FMI” di Ernst Wolff sono raccomandati in questo contesto.

+++

Si ringrazia l’autore per il diritto di pubblicare questo articolo.

+++

Fonte dell’immagine: Alexander Piragis / shutterstock

+++

KenFM si sforza di presentare un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i post degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista del comitato di redazione.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni su altri modi per sostenerci qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora potete supportarci con Bitcoins.

Indirizzo BitCoin: 18FpEnH1Dh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort