La pandemia è finita | Di Rüdiger Lenz

Un commento di Rüdiger Lenz.

Quello che tu chiami verità è come un tatuaggio nella tua mente. Guardatevi intorno e vedete quanti di questi tatuaggi esistono in quanti spiriti e avete la prova che non ci può essere verità là fuori per tutti. C’è solo la tua verità e le verità degli altri. Tutto il vedere è quindi, come già detto da Nietzsche, solo il vedere in prospettiva.

La pandemia è finita!

Lo è davvero, ma non tutti lo sanno. La maggior parte delle persone non sa e probabilmente non saprà mai che la pandemia, iniziata da un agente della SARS-CoV-2, è partita solo nella nostra testa, ma mai da questo virus in sé. In termini materiali, la pandemia di SARS-CoV-2 è entrata in noi come qualsiasi altro virus che viaggia in tutto il mondo, moltiplicandosi, mutando, adattandosi e diventando semplicemente parte della vita. Come tutti gli altri germi e funghi, che nel complesso non sono particolarmente pericolosi per la maggior parte delle persone. Ricordiamo che ci sono circa ottanta o cento trilioni di microrganismi che vivono in simbiosi con noi. Questo è più di quanto non ci siano cellule in noi, che prima pensavamo consistessero solo in noi stessi. Siamo olobionti, comunità di vita e anche nel nostro genoma questi simbiotici sono attivi e cambiano i nostri geni. I loro geni sono parte del nostro genoma.

Come oso dirlo! Perché non sono un medico, un virologo, un epidemiologo. Ebbene, io possiedo ciò che molte persone possiedono, chiaro o di buon senso. Ho avuto a che fare con entrambe le parti, con coloro che credono ancora nella pandemia e con coloro che non ci credono. Lavoriamo tutti su questo tema dal febbraio 2020 e sono giunto alla conclusione che per me è tutto finito. La pandemia è finita. Coloro che credono ancora che ci sia e che ogni respiro possa significare la malattia COVID-19 alla fine, lasciateglielo credere. Questo virus è già un male, ma solo per chi è già abbastanza vecchio e pre-disabile. Non ho più voglia di affrontare l’argomento e penso che il pericolo sia passato. Inoltre, non penso più che stiamo scivolando in una dittatura, perché ora ci sono davvero tante brave persone che, per la maggior parte, sfidano legalmente questo sistema pandemico.

Il test PCR, che viene utilizzato quasi ovunque nel mondo per separare gli infetti dai non infetti e poi mettere in quarantena gli infetti, è completamente inaffidabile e, e questo è il suo più grande punto d’attacco, non è in grado di rilevare alcuna infezione, perché le infezioni sono un processo fisiologico in noi umani. È possibile rilevare le infezioni, ma non con un test PCR. Il suo inventore lo sapeva già e ha avvertito i medici di non usarlo mai esattamente per quello per cui viene usato oggi. Inoltre, la calibrazione del test, specialmente il test di Drosten, è impostata troppo alta, in modo da misurare qualcosa da molte cose che non c’è affatto.

E il Professor Drosten in persona?

Attualmente è sotto processo e le probabilità che questo bravo signore possa diventare il più grande impostore del mondo sono molto alte. Il signor Drosten ha presentato una tesi di laurea riconosciuta? Anche la Goethe University, che avrebbe esaminato la sua tesi di laurea, si rifiuta ora di sostenere di avere la sua tesi. Il signor Drosten, e qui si spinge ancora più in là nella sua carriera accademica, ha anche ricevuto la sua cattedra in modo strano. Le analogie con un titolo lassista nel caso del politico della SPD Lauterbach, l’artefice della paura della nazione, sono naturalmente solo una coincidenza. Il professor Lauterbach, che sta ricevendo l’atto di rivolta dalla sua ex, in termini di competenza, è ora sicuro che anche dopo la vaccinazione con un vaccino genetico, la maschera, l’isolamento e il coprifuoco dovrebbero essere mantenuti e che nonostante la vaccinazione non ci potrebbe essere alcuna garanzia di immunità contro la SARS-CoV-2. Esiste già una petizione chiamata: Lauterbach, Uscire dal Bundestag? Mi piacerebbe disegnarlo. Il fatto che la SPD non abbia fatto di Wolfgang Wodarg un portavoce della salute resterà probabilmente incomprensibile per me per il resto della mia vita.

Non voglio dire altro sul Cancelliere e sul Ministro federale della sanità. Probabilmente emigreranno quando l’intera faccenda sarà finita. In caso contrario, forse sperimenteranno essi stessi gli effetti collaterali dei loro regolamenti e la violazione della costituzione. Sarei felice di scrivere un corso di formazione sociale per loro e di mettere insieme una squadra per aiutarli a pentirsi e a sfuggire al loro crimine contro l’umanità. Ma credo che molti altri politici potrebbero seguire questi due.

Immunità Crociata

Siamo interimmuni da molto tempo, il che significa che noi umani siamo in gran parte già immuni al virus della pandemia. Questo perché il nostro sistema immunitario umano ricorda le somiglianze familiari e la SARS-CoV-2 è un virus corona e i virus corona sono simili tra loro, così come molti virus e batteri. Il nostro sistema immunitario riconosce il virus come nemico e lo combatte. Ecco perché non c’è quasi nessuno che si ammala a causa del virus da solo o a causa del virus a tal punto da morire. Tuttavia, le persone in età avanzata e quelle con infezioni multiple muoiono in gran numero a causa del virus, ed è per questo che il più alto livello di prevenzione e trattamento rimane importante in questo gruppo. Il 65% degli anziani tra noi, e giustamente stupiti dagli scienziati, sono immuni alla SARS-CoV-2, in quanto queste persone sono già portatrici di virus corona, che ha portato alla crossimmunità. Si potrebbe anche descrivere l’intera comunità come segue. Tutti conoscono i cani e tutti riconoscono subito un cane. Tuttavia, ci sono così tante razze di cani, che hanno anche un aspetto molto diverso, ma ognuno di noi può identificare un cane come cane. A volte lo trovo molto sorprendente, perché non riesco a spiegare cosa penso davvero quando vedo alcune razze di cani. Questo è più o meno il modo in cui si intende la comunità trasversale nella memoria del nostro sistema immunitario. Sa già prima che la SARS-CoV-2 penetri in noi che tipo di virus è e manda immediatamente i vigili del fuoco e la polizia non appena ci penetrano. E questo è esattamente ciò che non si è visto all’inizio di questa pandemia. Si pensava che fosse un virus completamente nuovo. Ma non è mai stato così. Sucharid Bhakdi e sua moglie Karina Reiss hanno avuto una premonizione di questo e si è rivelata vera poco tempo dopo. La comunità trasversale del sangue conservato di cinque anni è stata trovata in numerosi campioni mesi fa, campioni di sangue del 2015, ma i politici e i media non ci dicono nulla al riguardo. L’aberrazione è già troppo solida e sembra davvero che ora si voglia trovare una via d’uscita, ma non si può ammettere di essere completamente persi e di non riuscire a trovare la via d’uscita dal labirinto da soli. Il danno collaterale è ora molte volte superiore al danno del virus stesso. L’anno prossimo ci saranno le elezioni del Bundestag tedesco, e qualcosa sarà pensato in modo che coloro che credono nella pandemia possano tenere queste elezioni in gran numero e vogliano votare per i colpevoli come al solito – di loro spontanea volontà, naturalmente; dopo tutto, tanta propaganda deve essere ancora permessa.

L’arte della propria vita

Solo con il panico-mongering e la fomentazione di enormi paure da parte di gran parte dei vecchi media è stato possibile esagerare uno scenario in cui l’orrore degli infetti si è accumulato, ma che ha deriso e deride ancora ogni metodo medico-scientifico. È impossibile immaginare la testa e il cuore del grande pubblico senza tutto questo, ed è proprio questo dilemma, di cui Wolfgang Wodarg aveva avvertito già in estate, che coinvolge profondamente anche noi, che vediamo attraverso la frode. Ecco perché è estremamente importante che noi, ognuno di noi, dichiariamo che questa pandemia finisca il più rapidamente possibile e lo esprimiamo nel nostro ambiente in questo modo – senza giustificazione, ma con un sorriso e un invito a ballare.

Perché non sono solo quelli che credono nella più grande frode di tutti i tempi, ma anche noi, che abbiamo paura. I nostri timori sono i timori di ciò che verrà quando le grandi masse e i politici continueranno come prima. Abbiamo paura di una possibile dittatura. Verrà o no? Ho deciso molto tempo fa di non avere paura di nulla, e vivo senza paura dell’esistenza e della vita. L’arte di vivere, come molti qui sanno, è quella di orientare la propria vita in modo che la sofferenza e la miseria non siano ipnotizzate in modo permanente e non siano volontariamente invitate nella propria vita. A proposito, questi sono anche i leitmotiv di molte religioni e credo in una forza creativa che abita in tutto e che permea tutto. Rivolgersi ad essa e orientarsi secondo essa mi sembra il modo migliore che combattere costantemente contro i mulini a vento e sfinirsi completamente nella lotta per la verità. Combattere contro un drago gigante significa bruciare anche attraverso di esso, e non sempre si vince una guerra rivolgendosi ad ogni campo di battaglia che viene forzato o offerto. Nella letteratura dell’Asia orientale ci sono numerosi esempi di come si possa vincere in modo diverso senza doversi costantemente cimentare in una lotta o in un litigio che non si può vincere affatto con i mezzi di combattimento. Nella nostra letteratura europea si cercano tali intuizioni per molto tempo. Noi, qui in Europa, siamo la macchina da combattimento del mondo e questa lotta è iscritta nel sangue della maggior parte di noi. Finché combatteremo contro di loro, i superpotenti, la lotta rimarrà il loro metodo di demonizzazione. La lotta in sé aumenta sempre la lotta complessiva, non minimizza mai la lotta, non getta mai il fuoco nel fuoco, non spegne mai il fuoco. Che è quello che hanno mostrato, soprattutto a metà novembre con le loro docce a pioggia e i cannoni ad acqua. Andiamo a percorrere le vie in cui la loro visione del mondo e il loro dramma non diventano la nostra. Se non ci ipnotizziamo costantemente nel loro contro-opinione, allora perdono le loro giustificazioni per agire contro di noi e con ciò anche le masse perdono le loro argomentazioni da prendere contro di noi e per loro, i potenti. Eppure ci sono strategie, senza combattere, che possiamo usare, anche se molti ora credono che dobbiamo continuare come prima. La non lotta è la soluzione anche in questo caso, perché lascia i colpevoli senza vittime. E quando ciò accade, i colpevoli implodono e il loro potere è diretto contro se stessi.

Nell’arte della guerra si legge: non stare dove il nemico vuole che tu stia e se ti dichiara guerra, non stare dove diffonde la guerra, allora sii furbo e colpiscilo dove non è. Napoleone e Hitler furono così sconfitti in Russia. L’esercito di Napoleone fu gravemente decimato per congelamento e morì di fame perché Mosca fu data alle fiamme e i suoi soldati non trovarono nulla da mangiare. L’esercito di Hitler è stato isolato e non ha potuto ricevere rifornimenti. Di conseguenza, la Germania nazista ha perso la seconda guerra mondiale. Entrambe erano strategie non di combattimento.

La paura della propria morte

Ho deciso diversamente, cioè per la vita, l’amore, la libertà e la pace. Chi decide veramente per se stesso prenderà vita in tutto l’universo e supererà così la grande paura che è il gioco del governo, dei principali media e della scienza nera: la morte. La morte non è la morte di cui ci vogliono parlare. E coloro che lo capiscono da soli sono liberi davanti a loro, davanti alla loro prigione, che vogliono così tanto impiantare nei nostri cuori: Abbiate paura – siamo i vostri salvatori!

Prima di tutto, liberatevi dalla paura e ditelo a voi stessi: La pandemia è finita. E vivere d’ora in poi. Giocano con la tua paura della morte e io lo chiamo un crimine contro l’umanità.

Tu sei il cestello della lavatrice

La punisco? No, io li perdono e perdono tutto questo. Perché loro sono io e io sono loro e forse io e voi saremmo dove sono se la nostra vita non avesse avuto altre svolte. In ogni persona c’è anche la mia possibilità di essere diventata la loro versione e viceversa. Chi non lo riconosce e ora offre la sua ragione con un forte “ma”, non posso aiutarlo a riconoscerlo. Da un punto di vista scientifico siamo tutti figli dell’universo nati dalla polvere di stelle, da un punto di vista spirituale siamo esseri spirituali nell’All-One, con una coscienza universale, uno spirito che non si aggrappa a noi materialmente, ma esseri spirituali che raccolgono esperienze materiali. Ma la materia è solo un’illusione di questi attaccamenti fisici a cui il nostro spirito in questo mondo è legato nei vivi. Nell’esistenza causa-effetto, nel determinismo di questo mondo, nel determinismo di questo mondo, in cui tutto ciò che mi succede e al quale entro in relazione, sono sempre e solo io. Io sono, qui significa, sono tutto ciò che vivo, fuori e dentro, davvero tutto. In verità tutto è collegato con tutto in modo sottile e tutto il suo essere è tangibilmente vivo. La vita non ha avuto origine su questo pianeta, ma è entità in tutto. La vita è l’origine di tutto, niente è morto nel senso che ci viene insegnato. Nascita, vita e morte sono transizioni, stati d’essere, in cui il nostro spirito riversa le sue possibilità nel modo in cui abbiamo imparato a pensare, sentire e agire. Ogni singola persona è una galassia nell’universo stesso dei viventi. E tutti, presi nel loro insieme, sono buoni come lui, ed è bene dove sono.

La vita è un dono prezioso per il nostro spirito di essere integro e completo e di fare esperienze materiali indipendenti dallo spirituale, che sono soggette a sequenze temporali; che ha la sua bellezza. E quando sarai libero, veramente libero, allora la tua vita ti darà tutto. Ciò che conta è il modo in cui si lavora attraverso se stessi – questo è il segreto della vita, che non è affatto. Si rivela in te ogni giorno e in ogni momento.

Se vi date paura, sarà in tutto, se non vi date paura, sarete innamorati. Tutto ciò che vi darete sarà e cercherà con voi la connessione e l’estasi. Il mondo è sempre e solo come sei tu, ed è esattamente così che lo interpreterai, perché tutto ciò che vedi, senti, comprendi o ricevi sei solo tu, solo tu e quindi anche il mondo, che poi inondi con queste stesse impressioni sensoriali.

Le due grandi energie creative di noi umani sono la paura e l’amore. Sono come i colori nella tua stanza. Con cui dipingiamo il nostro mondo, decidiamo noi, sempre e solo noi. La pandemia è finita. Questa è la verità. Perché tutti coloro che lo hanno già detto a febbraio o marzo 2020, lo hanno scritto o lo hanno detto via schermo nelle interviste, sono persone piene d’amore per l’umanità. Chi non riconosce l’amore per tutti noi negli sforzi di Sucharit Bhakdi o di Wolfgang Wodarg non è ancora capace di amare, lo ha sepolto sotto le rovine della sua stessa vita.

Siamo tutti nella centrifuga e il mondo è la grande lavatrice. Ma ciò che conta alla fine è il tamburo, il nostro tamburo dell’anima. Peggy Rockteschel

Fonti:

https://kenfm.de/m-pathie-bernhard-kegel/

https://www.youtube.com/watch?v=Xkw1s6IKnys

https://kenfm.de/du-bist-immun-gegen-covid-19-von-ruediger-lenz/

https://vitalstoff.blog/2020/11/27/michael-yeadon-erklart-covid/#more-3601

https://www.youtube.com/watch?v=-S5WhBxQUHg&t=11s

https://www.youtube.com/watch?v=WfCIcYYZ5fw&t=205s

https://kenfm.de/m-pathie-peggy-rockteschel/

https://kenfm.de/kenfm-am-set-demo-berlin-18-11-2020-teil-2-aufloesung-wasserwerfer-eskalation/

https://www.youtube.com/watch?v=h0kIMu_zMrU

Die Bücher „Corona Fehlalarm?“ von Prof. Dr. med. Sucharit Bhakdi und Prof. Dr. rer. nat. Karina Reiss, „Covid-19: The Great Reset“ von Klaus Schwab und Thierry Malleret und „Das Zeitalter des Überwachungskapitalismus“ von Shoshana Zuboff werden in diesem Zusammenhang empfohlen.
+++

Si ringrazia l’autore per il diritto di pubblicare l’articolo.

+++

Fonte dell’immagine: KorArkaR / Shutterstock

+++

KenFM si sforza di ottenere un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i contributi degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista della redazione.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni su ulteriori possibilità di supporto qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora potete anche supportarci con Bitcoins.

Indirizzo BitCoin: 18FpEnH1Dh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort