Imbavagliare invece di allentare – l’istituzione di una regola arbitraria | Di Ernst Wolff

Un commento di Ernst Wolff.

“Una bugia deve solo essere ripetuta abbastanza spesso, poi sarà creduta”. I consigli di Josef Goebbels risalgono agli anni ’30 e da allora sono stati seguiti da molti governi. Ma il tempo non si è fermato e i meccanismi di manipolazione di massa si sono evoluti e sono stati notevolmente perfezionati.

Come possiamo vedere sulla scia dell’attuale pandemia, ai nostri giorni si sta applicando un principio che potrebbe essere descritto come segue: “Una bugia, una volta accettata, deve essere spazzata sotto il tavolo e mai più menzionata”.

Come spiegare altrimenti il fatto che nelle ultime settimane non abbiamo sentito una sola parola dai media mainstream o dai politici sul fatto che tutte le previsioni sul pericolo dell’attuale pandemia sono state completamente esagerate? Che non si è verificato alcun eccesso di mortalità e che non si sono avverate storie dell’orrore come quelle sull’alta infettività delle persone infette senza sintomi?

Perché l’opinione pubblica è ripetutamente presa dal panico per l’aumento delle cifre relative alle infezioni, fingendo che l’orrore della pandemia con milioni di morti, come previsto dagli scienziati ormai smentiti, sia ancora da aspettarsi?

Quello che stiamo vivendo è una nuova qualità di manipolazione di massa, che apparentemente mira ad ancorare la disinformazione diffusa nei destinatari attraverso un bombardamento mediatico continuo e a breve termine così profondo da non essere più messa in discussione e a lungo termine accettata come una verità universalmente valida.

Questo metodo è abbinato a un abuso del linguaggio quotidiano già descritto da George Orwell. Questa manipolazione, che egli descrive come “nuovo discorso”, è usata per nascondere fatti e mascherare intenzioni di base. Questo è esattamente ciò che sperimentiamo con il termine “allentamento”, attualmente il termine più usato nella discussione pubblica oltre a “seconda ondata”.

Uno sguardo più attento all'”allentamento” rivela che in molti casi non riconduce alla situazione precedente alla pandemia, ma piuttosto a una nuova realtà caratterizzata da restrizioni e imbavagli, e che nella sua scia si sta verificando anche un inasprimento delle normative esistenti – per esempio a Berlino, dove l’obbligo di indossare maschere sui mezzi pubblici non è stato allentato, ma è stato addirittura inasprito dalla minaccia di multe.

Ma qual è l’essenza della manipolazione descritta e dove ci sta portando?

Il nucleo comune di entrambi i metodi è che qui l’uso della ragione e tutto il pensiero razionale sono eliminati e si suppone, ovviamente, che ci si abitui ad un sistema di dominio determinato dal puro arbitrio.

Chi si chiede perché questo progetto viene perseguito sistematicamente nel nostro tempo, dovrebbe dare un’occhiata alla situazione economica e finanziaria in cui ci troviamo attualmente: Dopo due salvataggi del sistema finanziario globale, le banche centrali e i governi stanno affrontando la recessione, resa immensamente peggiore dal blocco, in gran parte disarmata – e questo nonostante il fatto che a fine estate e in autunno ci troviamo di fronte a condizioni che non si vedevano dalla seconda guerra mondiale.

Ci troviamo di fronte a un drastico aumento della disoccupazione, della povertà e dei senzatetto, a un’ulteriore espansione del settore dei bassi salari, a migliaia di crolli di piccole e medie imprese e alla rovina di decine di migliaia di piccole imprese. Allo stesso tempo, assisteremo alla continuazione dell’incursione degli ultra-ricchi, che continueranno a saccheggiare i mercati finanziari a proprio vantaggio e daranno istruzioni alle politiche che controllano per trasmettere le conseguenze dell’incombente catastrofe economica e finanziaria alla popolazione attiva con programmi di austerità di gravità senza precedenti.

La caratteristica più importante del cambiamento che ci attende sarà un’esplosione mondiale delle disuguaglianze sociali, che porterà senza dubbio a disordini sociali, come si è già visto in America. E contro questo – come ci hanno insegnato gli ultimi duemila anni di storia umana – chi siede alle leve del potere conosce un solo antidoto: l’uso della forza e della violenza, che inizia sempre con l’instaurazione di un dominio arbitrario.

+++

Grazie all’autore per il diritto di pubblicazione.

+++

Fonte dell’immagine: Shutterstock / Robert Kneschke

+++

KenFM si sforza di ottenere un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i contributi degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista della redazione.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni su ulteriori possibilità di supporto qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora potete anche supportarci con Bitcoins.

Indirizzo BitCoin: 18FpEnH1Dh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort