Corona. Un’onda successiva arriverà, con certezza

Un commento di Bernhard Loyen.

Viviamo in tempi di irritazione e di speculazione. Le incertezze che ne derivano determinano l’attuale discorso sociale. Le valutazioni si basano su voci che sono state diffuse o su fatti comprovati. Nella migliore delle ipotesi, il parere finale dovrebbe basarsi su fonti verificabili.

La foto per la dose giornaliera di oggi è stata scattata martedì di questa settimana. È stato dimostrato che la Piazza della Repubblica davanti al Reichstag di Berlino è stata utilizzata nelle ultime settimane per diverse manifestazioni contro le cosiddette misure della Corona. C’era una meditazione silenziosa, a volte più, a volte meno rumorosa. Il numero dei partecipanti è cresciuto. Ci sono video su questo argomento, quindi sono fatti verificabili.

La recinzione attuale mira ora a fermare queste forme di protesta o serve semplicemente a proteggere un’area verde sotto pressione? Due ipotesi variabili, poiché una ragione di fatto non può essere ricercata o documentata.

I media pubblici non possono, o meglio non vogliono mostrare alcuna comprensione per le persone che in sempre più regioni del paese scelgono di scendere in strada per rendere visibili se stessi e la loro insoddisfazione. Il podcast di punto di vista molto degno di essere ascoltato su KenFM dal 25.05., risultante da un articolo del portale Multipolar, riassume molto bene l’umore dei media, cito:

Perché i media hanno un problema con i cittadini che manifestano contro le misure della Corona? Perché i giornalisti classificano i manifestanti come teorici della cospirazione, pazzi o nazisti? Uno sguardo allo stato mentale dei media ne fornisce le ragioni. Diventa chiaro: Quando i media riportano le manifestazioni, lo zelo missionario suscita l’interesse giornalistico per la conoscenza (1).

In altre parole, fluttuando sulla stessa onda, l’analisi nelle società di radiodiffusione di ARD e ZDF sfocia in insinuazioni sempre più presuntuose. Il 26.05. il rapporto ARD Magazin di Magonza ha presentato ai suoi telespettatori i risultati più recenti dei corrispondenti studi sul campo. Titolo del numero: Come le persone scivolano in mondi paralleli (2).

I perfidi, i fastidiosi, senza fatti e senza fonti comprensibili, quei cittadini che mettono in discussione gli attuali sviluppi in questo paese non sono solo gettati nel grande bacino dei teorici della cospirazione. Questa volta i redattori fanno un passo avanti. Le teorie cospirazioniste creano dipendenza, isolano. Si sospettano tendenze di anomalie patologiche. ARD spiega questa insinuazione ai suoi spettatori in questo modo.

Il teorico della cospirazione non è plausibile perché non è in grado di citare le sue fonti. Estremista, con una propensione al crimine o psicologicamente evidente. In altre parole, è urgentemente necessaria un’assistenza professionale. L’ormai apparentemente inevitabile Pia Lamberty (libro attuale: Fake Facts: come le teorie cospirative dominano il nostro pensiero) è naturalmente sul bordo della piscina Citazione dal programma:

Credere alle teorie cospirative non è una prerogativa degli estremisti di destra o di sinistra, anche i cittadini che a prima vista non danno nell’occhio possono impigliarsi nella credenza cospirativa e perdere completamente il contatto con la realtà (2).

La redazione del Rapporto può presentare ai suoi spettatori le vittime reali di questi sintomi allarmanti? Non mi sorprende, no. Rimane con l’insinuazione, le manipolazioni senza buoni. Due presunti abbandoni, tra i 20 e i 50 anni, cioè persone che erano state confuse sulla via del ritorno alla realtà, potevano essere presentati solo in scene ricostruite. Il motivo è che sarebbero rimasti intrappolati nel mondo delle teorie cospirative per diversi anni. Sembra una setta. Citazione originale: “Oggi si sono lasciati tutto alle spalle, ma sono minacciati. Quindi non vogliono essere riconosciuti.

Potresti essere più maldestro? Così il culto si chiama World of Conspiracy Theories. Dettagli su chi sta mettendo in pericolo gli abbandoni, nessuno. Ma la cerchia di conoscenti dei vecchi che avevano abbandonato la scuola, che avevano minacciato, cito: “Un buon amico ha detto che se rimani un tale stronzo, la nostra amicizia è finita. Poi il matrimonio è andato in pezzi. Si dice che il giovane che ha abbandonato la scuola abbia avuto un crollo psicologico. Non si può inventare. Sì, nel gruppo editoriale di Report from Mainz. Si potrebbe riassumere lo spettacolo in questo modo:

Chi diffonde contenuti cerca di dimostrarlo raccogliendo alcuni fatti che si adattano alla sua immagine e poi li mescola con informazioni inventate. Non esiste una prova reale per questo contenuto. Molte di esse sono deliberatamente mentite o inventate.

Ho preso in prestito questa definizione dal canale per bambini KiKa. Una parola però scambiata. Fate attenzione al sottile ghiaccio argomentativo delle seguenti citazioni. Il canale a pagamento offre un programma orientato al gruppo target per i bambini dai tre ai tredici anni.

E’ necessario mettere in guardia contro gli acchiappa-persone rozzi. Prima è meglio è, pensarono i redattori del KiKa e presentarono ai giovani spettatori il 23.05. il seguente articolo, citazione: Cosa sono le teorie cospirative? Strane accuse sul virus corona continuano a comparire su Internet. A volte c’è persino una teoria di cospirazione dietro di loro. Di cosa si tratta esattamente, ve lo spieghiamo noi. I bambini imparano, quindi imparano per tutta la vita:

  • Le persone che diffondono una teoria della cospirazione di solito implicano che un gruppo, politici potenti, ricchi capi di società o persino alieni stiano segretamente tramando qualcosa di brutto
  • Si suppone che stiano progettando qualcosa che darà loro vantaggi e danneggerà tutte le altre persone
  • Chiunque diffonda una teoria della cospirazione cerca di provarla raccogliendo alcuni fatti che si adattano alla sua immagine e mescolandoli con informazioni inventate
  • Non c’è una prova reale della teoria del complotto
  • Gran parte di esso è deliberatamente mentito o inventato
  • Naturalmente, ogni persona è libera di esprimere la propria opinione.
  • Con le teorie di cospirazione, tuttavia, alcune persone cercano deliberatamente di far fare brutta figura ad altre persone e gruppi
  • Soprattutto in tempi difficili, quando molte persone sono insicure, come ora nella crisi di Corona, le teorie di cospirazione appaiono particolarmente spesso

Chiunque creda anche negli alieni è probabilmente un po’ pazzo. La roba sui politici potenti e i ricchi capi aziendali non viene commentata. Quali critiche, quali contenuti sono formulati a questo proposito, sembrano irrilevanti per i giovani spettatori.

Potete trovare il logo dello show! sullo stesso canale. Il primo notiziario per bambini della Germania presenta regolarmente argomenti di attualità e informazioni di fondo perfettamente preparati per bambini e giovani e garantiti per essere comprensibili. Sempre il 23.05. con il seguente titolo (4): Queste teorie di cospirazione esistono. logo! vi mostra alcune teorie di cospirazione che esistono in questo momento e spiega cosa tali teorie raggiungono. Che può fungere da esperto. Non a caso: Pia Lamberty, la donna Drosten della spiegazione psicologica pubblica. Presentato al logo! come esperto di cospirazioni.

Spiega ai bambini e ai giovani che in un’epoca come Corona ci sono persone che hanno molto stress. Hanno anche una sensazione di impotenza. E per uscire dalla situazione di stress, credere nelle teorie cospirative sarebbe una possibilità. A titolo di esempio seguono due videoclip di Attila Hildmann e Ken Jebsen. Argomento Bill Gates. Spiegazione per i giovani loghi! Pubblico, citazione: Ok, rallenta. E’ vero che Bill Gates spende molti soldi per la ricerca sulle vaccinazioni. Ma non ci sono prove che egli determini chi è vaccinato con cosa.

Possiamo definirlo manipolativo? I genitori dovrebbero ora avere o sviluppare un’opinione diversa, la situazione di giustificazione nella propria casa minaccia la situazione di giustificazione? O se passa lo zio cospicuo, lo strano cugino? Il collega di papà al lavoro è in visita, il vicino irritante? Sarà possibile in futuro parlare ad alta voce al parco giochi come un adulto, senza dover portare a casa cose sospette e dirle ai bambini amici? Per fortuna, gli scenari di compleanno dei bambini sono stati appena sospesi.

Che effetto hanno queste teorie cospirative sugli adulti cospiratori? L’esperto di cospirazioni Lamberty nel logo! Sendung, citazione: Se la gente crede nelle cospirazioni, se sente odore di cospirazione ovunque, se crede che tutti i potenti siano loro nemici, allora ci sono conseguenze. Queste persone poi votano di meno e in linea di principio sono anche violente. Ciò dimostra che anche il credere nelle cospirazioni può essere pericoloso.

Lì significa fare un respiro profondo. Ora devo fare attenzione alle mie formulazioni, non che gli eventi futuri siano di nuovo manipolosamente reinterpretati, come recentemente ha fatto la rivista DER SPIEGEL. La violenza contro i bambini, contro le donne, tra le persone, che attualmente è una realtà in milioni di famiglie di questo Paese, affonda le sue radici nelle misure di Corona e negli eventi che ne derivano nella sfera privata di milioni di cittadini. Sia da soli, nelle relazioni, come famiglia, con i vicini. Per reinterpretare questo, a livello di genitori e parenti stressati, si potrebbe trovare uno sbocco per un fenomeno temporaneo nelle teorie cospirative, diventare un po’ più violenti e anche essere in qualche modo vistosi in altri modi, è presuntuoso, impertinente e soprattutto ha un effetto massiccio sui bambini.

Nella crisi di Corona, sempre più persone chiamano i consiglieri telefonici, un articolo inizia il 27.05. nel DIE ZEIT (5). Un pastore è citato: “Soprattutto sento la frase: non so cosa fare”. Uno studio dell’Università di Friburgo e dell’Università di Basilea (6) mostra che durante la crisi della Corona il numero di chiamate ai 104 servizi di consulenza telefonica in Germania è aumentato del 25%. L’SWR cita il capo del servizio di consulenza telefonica protestante di Stoccarda: “La fiducia nella vita è stata scossa, così come la fiducia nelle istituzioni” (7).

Che cosa stanno facendo i media tedeschi, proprio attraverso le società di radiodiffusione e i resti della carta stampata. Si riferiscono in dettaglio ai drammi, al lento sviluppo e all’incombente disastro sociale? Su scala più ampia, l’incomprensione obbediente e il tentativo di screditare, criminalizzare e patologizzare la gente per strada continuano a predominare.

Aiuto, la mia famiglia crede nelle cospirazioni! Lo psicologo spiega cosa si dovrebbe fare, il FOCUS intitolato il 15.05. (8) Citazione: “In psicologia questo comportamento si chiama reaktant. È come se ai bambini venisse detto: “Non toccate la stufa calda, che li farà desiderare ancora di più”, delinea lo psicologo. “Se dico al mio socio o amico che le teorie cospirative sono stronzate, spesso ci crede ancora di più, tipo: ‘Ora più che mai, perché non hai niente da dirmi’.

Dobbiamo proteggere i nostri figli, i nostri parenti, i nostri nipoti, i nostri adolescenti. Non solo da parte di adulti sovraccarichi, genitori o parenti, che sono giustamente preoccupati per il futuro dei figli e dei nipoti in questo paese, ma anche per i limiti della loro resistenza. Dobbiamo proteggerli dalle manipolazioni di cui sopra, dalle deformazioni sociali digitali e dalla perdita di contatto con la natura.

Queste chiusure settimanali di asili e scuole sono una semplice prova sul campo della conversione finale all’educazione digitale – in altre parole, modelli di insegnamento? Cominciando dagli asili? Lo smartphone è diventato lo standard di possesso per la maggior parte dei bambini di prima e terza elementare.

All’inizio di marzo, la situazione attuale suonava così, e cito: “Insegnanti e studenti dovrebbero usare questo tempo insolito per progetti di insegnamento insoliti, per nuovi metodi di lavoro. La digitalizzazione potrebbe essere utile – e aiutare a superare i pregiudizi scettici: Se ti butti in acqua in profondità, devi nuotare. Gli insegnanti potrebbero tenere chat dal vivo con le loro classi, rispondere alle domande via video o e-mail, o usare i video di YouTube per insegnare materiale didattico. Il materiale e la conoscenza sono lì, devono solo essere utilizzati. Gli insegnanti in Germania con una particolare affinità per la tecnologia digitale sono ben collegati in rete e in generale condividono le loro idee. Le attrezzature e il background sociale non dovrebbero avere alcun ruolo: Quasi tutte le famiglie hanno ora un dispositivo adatto. Chi non ha né uno smartphone né un computer può unire le forze con gli amici (9).

E’ stato questo il caso? È questo il modo in cui verrà fornita l’istruzione in futuro? Oltre a organizzare la vita quotidiana, i genitori hanno dovuto fornire ulteriori insegnanti ausiliari di accompagnamento. A questo sono seguite settimane di blocchi di contatto tra i bambini. Ora, all’inizio di maggio, la maggior parte delle famiglie è sopraffatta dalla disperazione, dalle richieste eccessive e dalla mancanza di comprensione per quanto riguarda la continua chiusura della scuola. Non solo i genitori, ma anche le principali vittime di queste settimane e mesi – i bambini e i giovani. Questo esperimento sul campo si sta sviluppando in un disastro educativo a vari livelli. Il danno fisico e psicologico per milioni di bambini sarà una delle varie ondate successive di questa follia della corona. Parola chiave: mancanza di esercizio fisico e assenza di contatti sociali compensativi. Il tempo fuori dalla famiglia. Obbligo di indossare paradenti e regole di distanza nei locali della scuola.

Ci si può tranquillamente opporre all’attuale ondata di manipolazione. Mostrarsi per strada e farsi notare. Tuttavia, un’altra onda invisibile, molto più acuta, sarà quella degli sconvolgimenti sociali. I primi numeri parlano di un massimo di 30000 società che dichiarano l’insolvenza entro la fine dell’anno (10). Il numero di chiusure silenziose e sconosciute di negozi e aziende private in tutti i settori e in tutto il paese è incalcolabile.

Anche questo fattore, prima o poi, finirà con le famiglie. Poi arriva l’ondata di insolvenze private. Lavoro a breve termine, licenziamenti. Situazioni materiali eccezionali. Di nuovo con conseguente stress psicologico e fisico per i genitori, che prima o poi verrà trasferito anche ai bambini e ai giovani.

È un circolo vizioso che deve essere spezzato. Immediatamente.

Il virologo Hendrik Streeck di Bonn ha informato n-tv in modo amichevole il 25.05. Non si aspetta una seconda onda corona (11). Questo può rassicurarla? No, perché gli scenari delineati e variati dalla politica e dalla scienza ogni settimana, a posteriori, stanno lentamente portando milioni di persone alla disperazione, persino alla pazzia. Una settimana il mondo sembra essere sull’orlo del collasso della corona, poi c’è un discreto e destrutturato tutto chiaro, insieme a condizioni e restrizioni epocali. I numeri difficili sono spinti arbitrariamente, in turni settimanali difficili alla Cancelleria, all’RKI e alla Charité.

Quando il primo ministro della Turingia Bodo Ramelow, il 26.05. spera di riconoscere per le persone che attualmente 239 persone infette in Turingia, che sono registrate per nome, non sono una base, i restanti 2,16 milioni di persone continuano a flagellarsi in modo così rigido, naturalmente, deve essere contrastato dalla politica. Il primo ministro bavarese Markus Söder avverte subito con fervore – Corona rimane mortale, l’allentamento annunciato arriverebbe troppo presto.

Quando il BILD, un tabloid giornalistico e per decenni il noto e provocatorio giornalista, attacca lo scienziato del momento, il dottor Drosten, in termini di contenuti, meno si parla delle dichiarazioni responsabili, delle contraddizioni delle ultime settimane, del cambiamento dei fatti e delle conseguenti ondate di misure, ma piuttosto si sviluppa una solida ondata di indignazione, di come l’uomo del momento possa essere attaccato presumibilmente ingiustamente. L’arroganza vissuta, riguardo alle accuse contro la sua persona, viene spezzata con una celebre frase dell’über-scienziato, cito: Ho di meglio da fare (12).

Il virologo Hendrik Streeck annuncia ora, citazione

“Un’onda significa che qualcosa ti sta rotolando addosso. Non credo che vedremo un fenomeno del genere”.

Questo può essere vero nel campo della virologia, ma la scienza, così come la politica, hanno consapevolmente e inconsciamente giudicato male e sopravvalutato la situazione nelle ultime settimane e negli ultimi mesi. Per ignoranza, anche la semplice incompetenza.

La vera onda minacciosa è già visibile all’orizzonte. Inarrestabile. È l’imminente tsunami che spazzerà via milioni di biografie individuali. distruzione nei prossimi anni, se non decenni. Causerà traumi a bambini, giovani e adulti.

Sulla sponda sociale, i politici, le parti della comunità scientifica, gran parte dei media sono uniti e sventolano le mani con orgoglio. Tutto è sotto controllo, fidati di noi.

No, niente più fiducia.

Decine di migliaia di persone in questo paese si stanno lentamente rendendo conto che quest’anno saranno colpite da questa ondata. Resta da vedere se saranno lavati, travolti e spazzati via. Centinaia di migliaia, se non milioni, dovrebbero trovare la strada per deviare questo tsunami. Un’impresa di forza quasi illusoria, un’illusione desiderabile. Per il bene dei nostri figli.

Abbiamo un’alternativa?

Fonti:

  1. https://kenfm.de/standpunkte-%e2%80%a2-corona-demos-ein-blick-auf-die-mentale-verfasstheit-der-medien-podcast/
  2. https://www.ardmediathek.de/ard/video/report-mainz/wie-menschen-in-parallelwelten-abgleiten/das-erste/Y3JpZDovL3N3ci5kZS9hZXgvbzEyNDczNTE/
  3. https://www.zdf.de/kinder/logo/logo-erklaert-verschwoerungstheorien-100.html
  4. https://www.zdf.de/kinder/logo/verschwoerungstheorien-beispiele-100.html
  5. https://www.zeit.de/arbeit/2020-05/telefonseelsorge-corona-krise-stress-isolation-empathie
  6. https://cepr.org/sites/default/files/news/CovidEconomics22.pdf#Paper4
  7. https://www.swr.de/swr2/leben-und-gesellschaft/fuer-viele-familien-ein-riesen-drama-telefon-seelsorge-in-corona-zeiten-100.html
  8. https://www.focus.de/familie/eltern/familie-heute/hilfe-meine-familie-glaubt-an-verschwoerungen-psychologin-erklaert-was-sie-tun-sollten_id_11987468.html
  9. https://www.sueddeutsche.de/meinung/coronavirus-schule-ausfall-1.4843710
  10. https://amp-focus-de.cdn.ampproject.org/c/s/amp.focus.de/finanzen/news/konjunktur/insgesamt-fast-30-000-insolvenzen-in-deutschland-experten-geben-erste-schaetzung-ab-corona-treibt-10-000-deutsche-firmen-in-die-pleite_id_12003269.html
  11. https://www.n-tv.de/panorama/Streeck-erwartet-keine-zweite-Corona-Welle-article21803064.html
  12. https://twitter.com/c_drosten/status/1264934434756755456

+++

Grazie all’autore per il diritto di pubblicazione.

+++

Fonte dell’immagine:  ©B.Loyen0520

+++

KenFM si sforza di ottenere un ampio spettro di opinioni. Gli articoli di opinione e i contributi degli ospiti non devono necessariamente riflettere il punto di vista della redazione.

+++

Ti piace il nostro programma? Informazioni su ulteriori possibilità di supporto qui: https://kenfm.de/support/kenfm-unterstuetzen/

+++

Ora potete anche supportarci con Bitcoins.

Indirizzo BitCoin: 18FpEnH1Dh83GXXGpRNqSoW5TL1z1PZgZK

Auch interessant...

Kommentare (0)

Hinterlassen Sie eine Antwort